Villa Garibaldi, droga market discount

Due somali e un ganese con permesso di soggiorno si erano industriati approntando un mercato della marijuana alla Villa Garibaldi. Arrestati grazie ad una operazione congiunta di Carabinieri e Guardia di Finanza.

spacciatori

Aji Francis, Hasan Mohamud Ismail e Abdirazak Mohamed

Con una operazione congiunta del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Piazza Armerina e del Nucleo Mobile della Compagnia della Guardia di Finanza di Enna, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Aji Francis, 24 anni, cittadino ghanese,  domiciliato presso una struttura ricettiva di Pergusa (EN), titolare di regolare permesso di soggiorno per stranieri; Hasan Mohamud Ismail, 18 anni, e Abdirazak Mohamed, 21 anni, entrambi somali, domiciliati a Piazza Armerina presso una struttura ricettiva e titolari di regolare permesso di soggiorno per stranieri. Se ne parlava da qualche giorno, di numerosi giovani che varcavano il cancello della Villa Garibaldi e rapidamente ne ridiscendevano. Qualcuno aveva visto questi rapidi e furtivi contatti tra gli uomini di colore e alcuni giovani piazzesi: ne erano nati sospetti e qualche preoccupazione.

Gli agenti hanno adesso accertato che i tre avevano trasformato la Villa Garibaldi, una frequentatissima piazza di spaccio al dettaglio di sostanza stupefacente.

Il primo ad essere controllato è stato Francis Aji; il ghanese, dalla Piazza Generale Cascino, muoveva verso la Villa Garibaldi con una busta di plastica. Alla perquisizione personale gli sono state trovate sette bustine sigillate, per un totale di g. 54,5 di marijuana. Nel medesimo sacchetto contenente lo stupefacente, è stato rinvenuto un bilancino di precisione, perfettamente funzionante.

Nel corso di una perquisizione alla stanza di Pergusa dove dimorava Francis Aji è stato rinvenuto un altro grammo di marijuana. Ma messo alle strette, Francis Aji, ha anche ammesso di avere in uso un appartamento, nel quale il ganese conservava ben seicento grammi di marijuana.

I carabinieri e  i finanzieri, nel corso di una perquisizione alla camera occupata  da Hasan Mohamud Ismail ed Abdirazak Mohamed, nonché nel bagno attiguo, hanno trovato una confezione di centoventi filtri per sigarette marca OCB Slim con il residuo di uno spinello;una ricevuta di money transfer – Western Union di € 100,00; e 460 euro in contanti.

La droga, su disposizione del Pm Francesco Augusto Rio, intervenuto sul posto in piena notte, sarà inviata nei prossimi giorni al laboratorio analisi sostanze stupefacenti del Comando Provinciale dei Carabinieri di Enna, per gli accertamenti del caso.

Gli arrestati sono stati tradotti presso la Casa circondariale di Enna, a disposizione dell’Autorità giudiziaria competente.

E’ importante sottolineare come in questa operazione ci sia stato perfetto coordinamento tra Carabinieri e Guardia di Finanza e come sia stata stroncata sul nascere un pericolosa organizzazione dedita allo spaccio di stupefacenti.


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it