Una penna per Fabrizio

Riscriviamo la città: Tudisco non si arrende e mobilita un nuovo movimento politico.

 

Un nuovo movimento cittadino si è costituito dall’unione di due liste civiche che avevano partecipato alle scorse elezioni amministrative a sostegno del candidato sindaco Fabrizio Tudisco. Sono le liste “Voltiamo Pagina “ e “Riscriviamo Piazza Armerina”. I responsabili politici, i candidati e i sostenitori hanno preso la decisione di continuare il loro cammino politico all’interno della società cittadina per contrastare l’azione dell’amministrazione comunale che fa riferimento a “Diventerà Bellissima” i cui amministratori eletti stanno mostrando gravi lacune e stanno portando il Comune al dissesto economico finanziario.

«Un movimento civico indipendente da ogni area politica e in cui potranno trovare collocazione uomini e donne , giovani e anziani – scrive il coordinatore Fabrizio Tudisco – ciascuno con la propria storia e le proprie competenze, con amore, passione ed entusiasmo, per far convivere innovazione e tradizione».

Il Movimento sarà dunque aperto a quei cittadini, anche con esperienze politiche distanti tra loro, ma che condividano la necessità di impegnarsi per cambiare scelte amministrative sbagliate e dannose per la città, proponendo soluzioni alternative.

Fabrizio Tudisco, lancia anzi un appello: «Amiamo davvero la nostra città e vogliamo mettere al centro delle scelte politiche tutti i Piazzesi, con le loro idee, necessità e problematiche. Ci rivolgiamo quindi a chi è rimasto deluso dalle promesse non mantenute e dalla superficialità di questa amministrazione, chiediamo loro di porsi al nostro fianco per costruire un’idea di Piazza Armerina davvero nuova e condivisa. Solo così – continua il coordinatore del Movimento – il buonsenso e la partecipazione propositiva dei cittadini potrà indirizzare le scelte di chi amministra».

Un programma che prevede un dialogo aperto e continuo con i cittadini, le associazioni e le categorie economiche. Il Movimento vuole avviare con tutti un confronto collaborativo e aperto. Il primo obbiettivo – secondo Tudisco – è liberare Sala delle Luci dal gruppo di potere che vi si è insediato e che persegue precisi interessi di natura personale e contrari a quelli della generalità dei cittadini. Il Movimento “Voltiamo pagina e riscriviamo Piazza Armerina “ ha già una consapevolezza: «La nostra città è stata per secoli un riferimento economico e culturale della Sicilia, prima ancora che venissero portati alla luce gli splendidi mosaici che ci hanno dato l’onore di poterci fregiare del titolo di sito UNESCO. Purtroppo non lo è più. Serve adesso una azione forte e decisa per fermare gli speculatori e per far questo bisogna essere protagonisti dei destini di questa città e non voltarsi dall’altra parte; quindi – conclude Fabrizio Tudisco – noi ci siamo!».


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it