Un barrese con molti titoli in tasca.

Peccato che gli assegni bancari in suo possesso fossero contraffatti – Sarà processato per direttissima.

.

In collaborazione tra loro i Carabinieri di Barrafranca e di Valguarnera Caropepe, hanno arrestato Francesco Conforto, trentunenne, pregiudicato di Francofonte (SR), per truffa, utilizzo di assegni e per possesso di documenti d’identità contraffatti.

CONFORTO FRANCESCO (1)

Francesco Conforto

All’interno di un negozio di ferramenta sito in corso Garibaldi il Conforto voleva pagare 500 euro di merce utilizzando un assegno contraffatto.

Sottoposto a perquisizione, l’uomo veniva trovato in possesso di una carta d’identità falsificata riportante la propria fotografia, con l’indicazione di false generalità, un certificato di attribuzione di codice fiscale anch’esso falso e cinque assegni contraffatti di vari istituti bancari.

L’uomo veniva riconosciuto anche come autore di un’altra truffa consumata il giorno precedente a Valguarnera Caropepe ai danni del titolare di un colorificio, dal quale aveva acquistato merce per un valore di circa mille euro, pagandola, anche questa volta, con un assegno contraffatto.

L’arrestato, colto in flagranza di reato, veniva trattenuto in camera di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo.

                                                                                                                                                 G.S.

 

Farmacia-Quattrino


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it