Trilussa intervista l’Assessore Pippo Oliveri

Anche questa è una intervista mai realizzata, frutto di mera invenzione, visto che nessun mezzo di informazione le realizza o le può realizzare.

In modo sarcastico e dissacrante proporremo le domande che di volta in volta ci sembrano calzanti e tenteremo di dare le risposte che verosimilmente i nostri fittizi interlocutori immaginiamo potrebbero darci.

In ogni caso gli interlocutori veri potranno inviarci le risposte vere se queste non gli aggradano. Il nostro è un gioco satirico e come tale deve essere inteso.

TRILUSSA: Assessore, lei ha sostituito la dimissionaria Ornella Monasteri, tecnico di area PD. Anche lei è tecnico di area PD?

OLIVERI: io sono sempre stato di sinistra. La mia storia politica è di sinistra..

TRILUSSA: ma qualcuno ha chiesto al PD di fare un nome ed è stato fatto il suo?

OLIVERI: il PD piazzese ha diverse anime e non riuscivano a mettersi d’accordo. Per tale motivo è stata prima designata Ornella Monasteri e poi a seguire sono stato designato io.

TRILUSSA: mi sta dicendo che lei rappresenta il PD in giunta?

OLIVERI: io rappresento la sinistra della giunta

TRILUSSA: e per questo che durante le europee faceva votare la lista Tsipras?

OLIVERI: ribadisco il mio essere sempre stato di sinistra.

TRILUSSA: a VOGLIAAA… noi l’abbiamo conosciuta a Piazza Armerina durante la campagna elettorale di Mattia nel 2008 e di Curcuraci nel 2012, non certo di sinistra?

OLIVERI: in questi casi mi sono limitato ad appoggiare progetti di amici. Il mio è stato un appoggio a titolo personale.

TRILUSSA: ma non è stato candidato a sindaco a Valguarnera per il centro destra?

OLIVERI: ero un indipendente appoggiato dal centro destra.

TRILUSSA: una sinistra anomala, a Vogliaaaa!!!

                     Senta, si dice che in realtà la sua nomina era stata fatta per blandire il PD ennese di Crisafulli. Ora dopo il voto sui liberi consorzi, che fa? Si dimette?

OLIVERI: conosco bene Mirello e con lui ho sempre avuto un ottimo rapporto. Il voto sui consorzi, è stato un incidente consiliare dettato dall’impeto popolare e senza logica politica e di sviluppo. Io mi ero pronunciato in senso diverso rispetto al voto.

TRILUSSA: allora si dimette perché è uscito sconfitto dal voto?

OLIVERI: che c’entra? Io non ho consiglieri comunali di riferimento. Mattia ha detto ai suoi di votare per Catania e Miroddi ha lasciato liberi i consiglieri di votare secondo coscienza. Il mio è solo un ruolo di cerniera tra giunta e consiglio comunale

TRILUSSA: se lo dice lei… a proposito quali sono i suoi rapporti con Mattia e Miroddi? Si dice che sia lei con Totuccio a suggerire le mosse a loro due, i maligni dicono che lei ha la “colpa” di tutto?

OLIVERI: intanto io ho solo messo a disposizione loro e della città la mia esperienza politica e professionale … con loro ho una forte amicizia

TRILUSSA: come con quella che aveva con Curcuraci?

OLIVERI: sono rapporti del tutto differenti. Curcuraci non è…. molto malleabile e comunque non ha alcun ruolo istituzionale…l’amicizia è una cosa. La politica è un’altra

TRILUSSA: ho capito, ci sono amicizie e … amicizie!

                 I maligni dicono che lei abbia brigato per estromettere Mattia e far entrare in giunta il PD e rientrare l’NCD, ma che entrambi avessero preteso sin da subito non solo la testa di Mattia ma anche la sua?

OLIVERI: no comment

TRILUSSA: a vogliaaa…

                   Ma ritornando a quelli che chiamiamo il duo Mattioddi, sono loro a dettare l’agenda o lei e Totuccio?

OLIVERI: noi siamo molto coesi e andiamo molto d’accordo

TRILUSSA: a VOGLIAAA.

                 Senta, abbiamo un sindaco aidonese e lei che è carrapipano, non è che per questo che Piazza Armerina non è al centro dei vostri interessi?

OLIVERI: a voi piace scherzare e io sono uno che non si offende. Sapete benissimo che stiamo operando per il bene della città

TRILUSSA: credo che noi scherziamo dichiaratamente. Voi lo fate senza dirlo. Vorrei chiederle come pensate di risolvere il problema dell’immondizia, quello dell’ospedale e quello del turismo mordi e fuggi?

OLIVERI: quante domande. Comunque. Il problema dell’immondizia lo stiamo risolvendo. A giorni vedrete. Quello dell’ospedale è al centro di discussione con il presidente Crocetta e per il turismo posso dire che è l’obiettivo primario del sindaco Miroddi..

TRILUSSA: politichese allo stato puro!!!!

                 Senta ma la vostra giunta durerà?

OLIVERI:e perché non dovrebbe? I nostri consiglieri sono parte integrante del nostro progetto e non credono che verranno meno al patto di legislatura

TRILUSSA: ma ora che Enna non è più il nostro capoluogo cosa accadrà?

OLIVERI: probabilmente questa scelta verrà messa ancora in discussione. Comunque si vedrà

TRILUSSA: lei sa che l’abbiamo definita Archimede Pitagorico

OLIVERI: non capisco il senso

TRILUSSA: Archimede pitagorico, oltre che essere molto alto e magro, era in qualche modo un ingegnere inventore e in questa giunta chi meglio di lei…

                 Le volevo chiedere infine, ma questa in giunta che ha FORZA ITALIA, UDC, PSI, lei che è di sinistra, che ci sta a fare?

OLIVERI: ancora…. Ho spiegato quale è il mio ruolo

TRILUSSA: a VOGLIAAAAAA

 

 


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it