Ma Salvini non ama Venezia

In un comunicato stampa la lista Noi con Salvini, fa il punto composizione della lista unica del centrodestra in Provincia di Enna per partecipare alle prossime elezioni regionali.

.

«Ha perfettamente ragione il sindaco di Nissoria, Armando Glorioso, quando afferma che come partito la Lega si è battuta affinché si arrivasse all’individuazione di una candidatura unitaria alla presidenza della regione, e si proponesse a livello provinciale  una lista unica del centro destra, forte e alternativa rispetto a quella che presenterà il centrosinistra. Infatti, dopo l’avvallo di Giorgia Meloni, segretaria nazionale di Fratelli D’Italia, è stata la coerenza di Matteo Salvini a consolidare la candidatura di Nello Musumeci quale candidato unico del centro destra. Per il nostro territorio è adesso necessario comporre una lista unica provinciale del centro destra perché è l’unica strada per poter ottenere il massimo appoggio al candidato presidente On. Musumeci, ma è anche l’unica possibilità concreta per eleggere un nostro rappresentante in seno all’Assemblea regionale.

Fra l’altro l’elettorato di centrodestra avrebbe un notevole stimolo a partecipare al voto sapendo che così si potrebbe realmente concorrere all’elezione di un deputato».

Poi il Movimento Noi con Salvini si leva un sassolino dalla scarpa: «Non condividiamo la proposta che qualcuno ha avanzato di esportare il modello del Comune di Enna (sindaco PD e giunta con il centrodestra) nella competizione regionale, accogliendo la candidatura del sindaco di Troina Fabio Venezia, noto esponente del PD. E’come chiedere all’elettorato siciliano di andare a votare per cambiare i cinque anni di governo PD presidente Crocetta, proponendo come cambiamento un ticket elettorale che metta assieme il candidato del centro sinistra con Nello Musumeci. Riteniamo di lasciare al centrosinistra e al PD, in modo particolare, il compito di candidare i suoi esponenti nelle proprie liste. Lasciamo ad altri i giochi strategia che in una gattopardesca visione della politica propongono il cambiamento ed il rinnovamento, ma alla fine mantengono lo status quo. Auspichiamo quindi che si possa istituire un tavolo dal quale le forze del centrodestra possano proporre due candidati degni di rappresentare questa terra che da troppi anni subisce una progressiva ma lenta emarginazione».

PUBBLICITA’



Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it