Natali è

.

 Aria briösa…
ch’ russëa ntê facci
Boschi ncantàdi cu i rami lum’nadi…
Canti ‘nsciurùi nê böcchi dî carusgi, dop mill’anni
ch i cant’nu i carruggi! Fö p’ caudìè a tannöra dû puvréu
Grat ô boncòr d’ cu ha p’nzàt a iéu. ‘Höi traff’chiat… p’ fè sta tavulada…
Ié parr… ma m’ piasgì l’era vutada!
‘Li pompi pî l’aria’… n’ vëngh d’ cantè Mus’ca e
mus’canti unna iè iè! Natali è… sö Natali… un’ch e sö…
Par ch’ nan ggh’è nent… inveci no! Quann vëd a r’vè figghi sbannùi …
Rid u Bamìngh ntê crésgi r’cugghiùi…
Spera a Sacra Famigghia faita d’amör… T’ smóv dda l’grìa
ch’era ô lannöngh…! U vëdi… chi è a b’ddëzza dû Natali? Vógghia d n’ brazzè
smarav’gghiàdi… se no dâ vita… allöra chi n’ resta…? Zz’rè… zz’rè carusgi… vöi së a festa!
°°°°°°°°°°°°
E ora parr ié ch sign nudd…
Oh quant agùri v ‘ fazz a ungh a ungh…!
(A tutti i Ciaccësi dû mönn e nan sö…)


(Lucia Todaro con la ideazione grafica di E. Todaro)

 

Traduzione:


Natali è …
Aria gioiosa che colora le guance,

boschi incantati dai rami luccicanti…

canti fioriti sulla bocca dei bambini, cantati per anni

ed anni dai vecchi! Fuoco che anima il focolare del povero,

riconoscente a chi ha avuto un pensiero per lui. ’Ho lavorato tanto…

per preparare questa grande tavola… lo dico per dire… ma ho tanto gradito

questo disordine! “Li pompi pi l’aria” abbiamo voglia di intonare anche noi…

sentendo musica e musicanti ovunque! Natale è soltanto Natale… è unico e solo…!

Sembra non avvenga nulla di diverso… invece no! Quando cominciano a tornare i figli

che vivono lontani…  il Bambino  sorride  dentro  le  chiese  raccolte  in armonia…, la Sacra

Famiglia simbolo d’amore torna a sperare, e si risveglia ogni esclusa allegria!

Vedi quale è la bellezza, la unicità del Natale? Voglia di riabbracciarsi meravigliandosi

di ritrovarsi… e alla vita, cosa potremmo chiedere di più? Tornate, tornate qui ragazzi…

voi siete la nostra festa!

Ed ora è il mio turno,

il momento di una persona comune,

che vorrebbe scambiare

gli auguri con voi, ad uno ad uno,

in qualunque parte del mondo ci troviamo.

 

La foto di copertina è “Novena” di Alessio D’Alù


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it