In trappola i topi del bancomat

Brillante operazione di Carabinieri e Polizia, in poche ore arrestati i responsabili del furto.

.

Valguarnera Caropepe – Notte brava per due malfattori di Valguarnera che, dopo aver rubato a Catania un autocarro Iveco e un Alfa 156 Station wagon, avevano dato l’assalto allo sportello Bancomat della Unicredit di Valguarnera, in Piazza della Repubblica.

valguarnera-rapina-bancomat (1)

L’autocarro Iveco, munito di gru, è stato utilizzato dai due ladri per abbattere la porta dell’Istituto e per agganciare il bancomat con la gru in dotazione al mezzo. Asportato l’intero sportello bancomat, i due malfattori lo hanno trasportato in un casolare in contrada  Paparanza, Valguarnera Caropepe. Subito dopo il furto, consumato in pochi minuti, Polizia e Carabinieri si ponevano immediatamente sulle tracce degli autori del reato. Sul posto intervenivano i militari della Stazione Carabinieri di Valguarnera, del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Piazza Armerina e personale della Sezione Volanti e della Squadra Mobile della Questura di Enna, i quali, lavorando in stretta sinergia provvedevano a circondare la zona e a setacciare tutte le strade comprese quelle poderali.

Ritrovato l’autocarro e il bancomat, nel casolare di Contrada Paparanza, gli agenti rintracciavano nelle immediate vicinanze gli autori del furto: Felice La Spina, di cinquantadue anni, residente ad Assoro, ma di fatto domiciliato a Valguarnera, con precedenti penali e Ettore Cartia, di trentanove anni, residente a Valguarnera, con precedenti penali. Recuperato brillantemente il bancomat, che conteneva quarantamila euro in contanti, gli agenti sequestravano i due mezzi rubati a Catania e una smerigliatrice con gruppo elettrogeno, strumento evidentemente predisposto per forzare la corazza del bancomat.

Gli arrestati, ultimate le formalità di rito, sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Enna a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Nei luoghi oggetto del reato sono stati effettuati i rilievi da parte della Polizia Scientifica e della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Enna, finalizzati a ricercare tracce utili per ulteriori sviluppi investigativi.

Le indagini sono coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Enna, dott. Francesco Rio.

G.S.

Farmacia Quattrino Targa


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it