In carcere per una Birra

Arrestato in Piazza Garibaldi pregiudicato evaso dagli arresti domiciliari.

PERLA Giovanni 3.5.82Giovanni Perla

Era seduto al bar, bevendo una birra, quando è stato fermato dagli agenti di Polizia di Piazza Armerina, dopo essere stato riconosciuto come soggetto agli arresti domiciliari. Il suo nome è Giovanni Perla, trentaquattro anni, pregiudicato per reati contro la persona e le istituzioni. È stato trovato in un bar in Piazza Garibaldi verso le due del pomeriggio da una pattuglia del Commissariato che, dopo averlo individuato, lo ha immediatamente bloccato, arrestato e lo ha associato al Carcere di Enna.

Gli arresti Domiciliari erano giunti in seguito ad un serie di reati, tra i quali il più grave, che avvenne nel dicembre dello scorso anno, quando Giovanni Perla distrusse con delle pietre le vetrate del Palazzo Comunale (Atrio Fundrò), oppure quando, lo scorso maggio, fu protagonista di uno scontro violento con più di un poliziotto del Commissariato di Piazza Armerina.

Tancredi Prestifilippo      


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it