Il caro autobus ferma lo studio

Si sciopera per il diritto allo studio dei pendolari. Il comune non corrisponde l’integrazione per gli abbonamenti dell’autobus.

 

Dopo alcune ore di manifestazione gli studenti pendolari barresi sono stati ricevuti nella sala consiliare dal vice sindaco També. Il Comune non ha le somme da anticipare per gli abbonamenti il cui costo è pari a 30.000 euro mensili. La Regione non ha più pagato gli abbonamenti già dal 2012 e non ha più un capitolo di spesa per questa voce. Gli altri comuni riescono a pagare tali somme anticipando somme disponibili in cassa. Per attenuare la difficoltà l’amministrazione comunale di Barrafranca sta promuovendo in incontro con la Sais Autolinee per la tratta Enna Piazza Armerina e la Sais Trasporti per le tratte di Caltanissetta e San Cataldo. Si terrà un incontro alla presenza di una delegazione di studenti e genitori per cercare un compromesso che valga a far viaggiare gli autobus in attesa dei relativi pagamenti.

 

studenti_Barrafranca

 

Gli studenti di Barrafranca hanno tuttavia preannunciato che continueranno la protesta fino alla soluzione del problema.

G.S.

dejavu


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it