POESIA

Dalla parte degli ultimi

. Sesso, consolazione della miseria! Sesso, consolazione della miseria! La puttana è una regina, il suo trono è un rudere, la sua terra un pezzo di merdoso prato, il suo scettro una borsetta di vernice rossa: abbaia nella notte, sporca e feroce come un’antica madre: difende il suo possesso e la sua vita. I magnaccia,…

Le croci nel cuore

Da “Il porto sepolto” 1916 – Giuseppe Ungaretti . San Martino del Carso Valloncello dell’Albero Isolato il 27 agosto 1916 di Giuseppe Ungaretti   Di queste case non è rimasto che qualche brandello di muro Di tanti che mi corrispondevano non è rimasto neppure tanto Ma nel cuore nessuna croce manca E’ il mio cuore…

I “Rrusùghhi” di Pino Testa

Nella ultima opera pubblicata il poeta dialettale piazzese passa in rassegna immagini, pensieri e sentimenti della “Ciazza” degli ultimi novant’anni. . Sono ancora i valori veri: il matrimonio, l’amicizia, la sincerità. Sono ancora “i vecchi tempi”, quelli che oramai appartengono solo al ricordo, i vecchi tempi di una “Ciazza” ordinata, pulita e fastosa, a snodarsi,…

Vösg d’ Ciazza

Protagonista assoluto della serata di sabato scorso, al Circolo di Cultura, è stato un vecchio socio, ormai scomparso da tempo, ma il cui passaggio tra le colonne dell’istituzione piazzese, ha lasciato il segno. Si tratta di Ernesto Caputo, personaggio un po’ leggendario, poeta dialettale, pittore, versato nella musica, grande cacciatore, amico di straripante simpatia, di…

Tra le braccia dei Taberna Mylaensis

Nella vasta produzione dei Taberna Mylaensis “Fammi ristari ‘nto menzu di to brazza” oltre che per la dolcissima musica si distingue per un testo poetico che affonda le radici nella tradizione siciliana. . Fammi ristari ‘nto menzu di to brazza   Fammi ristari ‘nto menzu di to brazza, Dammi un bacittu cu’ sta buccuzza rosa….

La passione poetica di Ignazio Buttitta

Nessun poeta siciliano è riuscito mai, come lui, a cantare la tragedia di un popolo oppresso. Cuore, cervello e passione nel suono della sua lingua dolcissima. Un poeta indimenticabile! . U RANCURI (discorso ai feudatari) Chi mi cuntati? io u pueta fazzu! C’è aria di timpesta u sacciu, a vidu: u marusu sata i scogghi,…

Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri.

«E’ più interessante, è più importante, avere un amico che un amante». Così si esprimeva Alda Merini, poetessa milanese, scomparsa nel 2009, amata da viva e celebrata da morta. . La sua vastissima produzione si intreccia fittamente con la sua vita, in cui la poesia è espressione e temperamento delle sue passioni. Dalla distruzione della sua casa, durante un…

La sfera di cristallo di Fabio Furnari

Con “Oggi niente pasto” il cantautore piazzese ripercorre le tappe della sua poetica e indica le contraddizioni del nostro tempo. . E’ quasi una retrospettiva di pensieri, elaborazioni intellettuali e musica di Fabio Furnari, il cd “Oggi niente pasto” che Terresommerse dedica al cantautore siciliano in un elegante album che vuole essere una sintesi, pur non…

Nulla die al Buk Festival

A Modena, la casa editrice piazzese, presenterà la sua produzione culturale. Massimiliano Giordano: «Rifletteremo sul ruolo della piccola editoria nel tempo della crisi». . La casa editrice Nulla Die di Piazza Armerina (www.nulladie.com) sarà presente al Buk Festival, Fiera della piccola e media editoria, che si terrà presso il Foro Boario di Modena nei giorni…

L’amore tenero e difficile di un poeta

Sono trascorsi quarant’anni dalla morte di Pier Paolo Pasolini, una perdita terribile, feroce, che ha condizionato in negativo l’evoluzione della società italiana. Lo ricordiamo con i versi di: Supplica a mia madre di Pierpaolo Pasolini   E’ difficile dire con parole di figlio ciò a cui nel cuore ben poco assomiglio. Tu sei la sola al…

Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it