Adescava minori sul web, denunciato professore di Enna

Un insegnante 51enne della provincia di Enna è stato denunciato dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania per adescamento nei confronti di alcune ragazze minorenni catanesi.

L’indagato aveva contattato alcuni mesi fa una tredicenne mediante un falso profilo Facebook millantando conoscenze nel mondo della fotografia e della moda con le quali poteva rendere ricca e famosa l’adolescente in cambio delle sue attenzioni. Si era dichiarato disponibile a regalarle “vestiti, scarpe e cose belle”, aggiungendo che per una ragazza come lei poteva “fare pazzie”.

Anche un’altra ragazza, amica della vittima, era stata contattata con identiche modalità sul social network. Il professore era riuscito anche a conoscere la minore direttamente, pedinandola e fermandola nelle vicinanze di casa, in una zona centrale di Catania, per farle dei complimenti. La ragazzina impaurita aveva avvertito i genitori che hanno denunciato i fatti alla Polizia Postale. Le immediate indagini hanno consentito di risalire all’indagato sottoposto a perquisizioni domiciliare e informatica. Sono in corso attività tecniche per comprendere se altri minori siano stati adescati dal denunciato.

Fonte: Vivienna.it


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it