Una selva nei B&B

Evasione contributiva, irregolarità nella notifica degli ospiti, mancanza di requisiti e false dichiarazioni, contestati alla generalità dei B&B nisseni – La Guardia di Finanza sanziona tredici operatori irregolari su sedici controllati.

.

Le fiamme Gialle del Comando provinciale di Caltanissetta continuano a portare avanti un’incessante attività per stroncare in provincia il fenomeno dell’abusivismo commerciale. L’attenzione dei finanzieri nisseni si è orientata nei confronti di quei soggetti che conducono attività di Bed and Breakfast e Affittacamere, privi delle prescritte autorizzazioni amministrative, fenomeno particolarmente dilagante negli ultimi tempi, anche grazie al potente impulso fornito dai vari siti Internet.

Il fenomeno illecito turba il regolare andamento del mercato, danneggiando gli operatori in regola con le prescrizioni normative, drena denaro sia agli incassi di questi ultimi che all’erario.

I finanzieri del Comando provinciale nel corso delle attività hanno controllato sedici strutture ricettive, tredici delle quali sono risultate irregolari, sia in relazione alle particolari normative vigenti nel settore, che alle prescrizioni tributarie e della pubblica sicurezza. Sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria otto soggetti per la violazione degli obblighi di comunicazione all’autorità di Polizia. Otto soggetti esercitavano l’attività pur avendo omesso di presentare la segnalazione certificata di inizio attività. Durante i controlli, cinque soggetti ispezionati sono stati sanzionati anche per aver omesso il pagamento del Canone speciale Rai.


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it