Il Troinese col vizietto dell’usura

Prestava soldi a usura con tassi fino al 450% – Arrestato!

.

Ordine di custodia cautelare in carcere con l’accusa aver praticato usura e auto- riciclaggio di notevoli somme di denaro per Giuseppe Sotera, troinese di cinquantuno anni.

sotera-giuseppe-65

Giuseppe Sotera

Il pesante provvedimento è stato adottato a seguito di stringenti indagini, condotte dalla Guardia di Finanza della Tenenza di Nicosia e coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Enna dott. Francesco Lo Gerfo i quali hanno documentato una serie di episodi di usura a carico dell’arrestato, peraltro recidivo.

Intercettazioni ambientali e telefoniche hanno appurato che l’uomo, a fronte di prestiti in contanti accordati a imprenditori in difficoltà, richiedeva assegni bancari, postdatati di pochi giorni, con rilevanti aumenti dell’importo dovuti all’applicazione di interessi usurari fino ad oltre il 450% calcolati in ragione d’anno. Dalle indagini si è potuto poi appurare che il Sotera, il quale non è nuovo a questa fattispecie di reato ed era stato arrestato lo scorso anno con le medesime accuse, utilizzava i proventi illeciti della sua attività nei conti di attività imprenditoriali a lui riferibili, anche al fine di mascherarne la provenienza delittuosa. Le indagini hanno quindi portato alla luce un vasto movimento economico di operazioni sospette nel territorio di Troina.

Le Fiamme Gialle della Tenenza di Nicosia stanno allargando le indagini per definire i contorni di una importante riacutizzazione del fenomeno usura nel nord della provincia.

Pubblicità

locanda_2SPECIALE1


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it