Troppi problemi: a Barrafranca non si Guida

Barrafranca nel caos. Rifiuti a montagne per le strade, bilancio in dissesto e nel frattempo si dimette il Commissario straordinario Pio Guida.

Il Commissario straordinario del Comune di Barrafranca Pio Guida si è dimesso a soli due mesi dal suo insediamento dopo la sfiducia al Sindaco Lupo. La notizia è giunta inattesa a Barrafranca e ha stupito tutto l’entourage del Comune e i cittadini. Guida ha motivato le sue dimissioni con difficoltà di natura familiare che non gli permettevano di continuare il suo rilevante impegno in favore della città. Analogamente sorpresa si è mostrata l’assessore regionale alle autonomie locali on. Luisa Lantieri. «Adesso sarà necessario individuare con sollecitudine un nuovo commissario – ha detto l’esponente del governo regionale – anche perché a Barrafranca è in corso una grave emergenza sanitaria per la gestione dei rifiuti».

La notizia è stata ufficializzata pochi minuti dopo l’arrivo del fax di dimissioni del Commissario, perché era in corso una manifestazione degli studenti barresi dopo la sospensione delle lezioni in conseguenza delle gravi carenze igieniche. Tutta Barrafranca è infatti piena di rifiuti abbandonati per le strade e gli studenti protestavano per il diritto allo studio e per chiedere una rapida normalizzazione delle condizioni igieniche del paese. Alla delegazione di studenti, che chiedeva di essere ricevuta dal Commissario, un funzionario non ha potuto far altro che leggere la lettera che era appena pervenuta da Palermo con le dimissioni del dott. Pio Guida.

Guida aveva espresso gravi preoccupazioni per le condizioni del bilancio del Comune di Barrafranca che, secondo il suo parere sarebbe gravato da pesanti debiti. Il funzionario regionale, alla sua prima esperienza di commissario in un comune aveva palesato la necessità di dichiarare il dissesto, ma era anche consapevole delle gravi conseguenze sociali che sarebbero scaturite da quell’atto.

G.S.

PUBBLICITA’

SPECIALE1Logo Concetto 001


Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it