Questa sera si cena … in Villa!

. L’idea è di quelle fulminanti. Portiamo i nostri ospiti a passeggiare per l’Ambulacro della grande caccia, magari alla luce delle torce, come gli antichi romani. Ma solo quelli che soggiornano nell’albergo di famiglia. E magari, perché no: aumentiamo le tariffe delle camere. Tanto di turisti ne verranno a iosa. E che ne pensate se…

Il grande inganno

. Si gira per fiere del turismo, ma si gira a vuoto.   Negli anni Settanta i turisti che venivano a visitare la Villa Romana del Casale non di rado si recavano in Città per vedere il centro storico. Allora, in Piazza Garibaldi stavano, in attesa di un lavoro a chiamata, quelli che erano definiti…

Come fu che avemmo il mare!

. E’ giunta l’ora di dirvi la verità. Sì cari concittadini, non ci crederete ma le cose sono andate così. Leggete con attenzione e capirete! Nell’antichità, Nicola (Cola da Messina), figlio di pescatore, era detto Colapesce per la sua abilità nell’immergersi in mare. Spesso Colapesce raccontava le storie delle sue immersioni durante le quali talvolta…

Quando il Vescovo non suda

. Mons. Salvatore Muratore, Vescovo di Nicosia, soffoca il miracolo di San Filippo D’Agira. . Si era capito, dalle prime mosse del Vescovo, che la sudorazione di San Filippo, in verità facesse sudare anche lui, mons. Salvatore Muratore, il quale dalla Curia di Nicosia, aveva scompostamente reagito fin dai primi giorni della manifestazione dello strano…

Quel Testa..rdo Poeta

. La scomparsa di Pino testa ci priva del decano dei poeti dialettali piazzesi. E’ per noi una perdita ma lo è per l’intera Sicilia . Chi avesse conosciuto Pino Testa solo negli ultimi mesi della sua vita, lo avrebbe creduto un uomo di poche parole, metodico, dedito ai riti della sua giornata. Il basco…

La lanterna magica

. “A ddanterna mag’ca’” (1877) poesia di Remigio Roccella (1829/1916), ispira composizioni che descrivono realtà attuali. A ddanterna, oggetto fantastico, antesignano del cinema…oggi è il nostro smart, posseduto da tutti, affascinante, utilissimo ma anche pieno di condizionamenti… U Natali veru Cösta è a ddanterna mag’ca purtada unna iè iè!’ nan è ciù com a cödda…

Lillo Zucchetto: un poliziotto da non dimenticare

Calogero Zucchetto, un poliziotto coraggioso che conosceva i luoghi della mafia e che sapeva dove si nascondevano molti boss di Cosa Nostra. Le sue indagini e le sue scorribande nella città e nella periferia di Palermo intimorirono la cupola di Cosa Nostra che lo fece uccidere il 14 novembre del 1982. Calogero Zucchetto Zucchetto era nato…

Testata giornalistica registrata con il n. 45 del 6 ottobre 1983 del Tribunale di Enna. Direttore Responsabile Dott. Maurizio Prestifilippo

Via Roma 65 - 94015 Piazza Armerina e-mail: info@orizzontisicilia.it